CapelloAlvento

Capello al vento, nuvole d'argento, di poco m'accontento!Sbandato al vento ondeggio di qua e di là in balìa dei miei pensieri asciutti e distratti che non vogliono raccogliersi e non voglio raccogliermi in una ciocca ordinata che odora di grasso, infiocchettata di rosa, falsamente pulita. Sono un capello al vento, un capello ribelle, che ama sentire il calore del sole sulla sua pelle. Un sole non filtrato da nuvole di false apparenze. Sono un capello, un capello al vento… Solo sciolto, son contento.

giovedì 8 marzo 2012

8 Marzo 2012

Una donna, se c'è, c'è sempre.  E se è speciale, lo è sempre.
E se è speciale non farla andare via, a guardarti da lontano, perché lei continuerà ad esserci, ma tu non potrai gioirne.

4 commenti:

  1. Sono talmente vere queste parole...
    Belle e Vere. Si.
    Ciao. (Ti ho incrociata da Ardovig ^.^.)
    Nair

    RispondiElimina
  2. Concordo con Senora Nair, che saluto.

    RispondiElimina
  3. ...non mi piacciono certe ricorrenze che indirizzano il pensiero,quando tale pensiero dovrebbe sempre seguire quella direzione....per fortuna ci sono le donne....
    :-)*

    RispondiElimina