CapelloAlvento

Capello al vento, nuvole d'argento, di poco m'accontento!Sbandato al vento ondeggio di qua e di là in balìa dei miei pensieri asciutti e distratti che non vogliono raccogliersi e non voglio raccogliermi in una ciocca ordinata che odora di grasso, infiocchettata di rosa, falsamente pulita. Sono un capello al vento, un capello ribelle, che ama sentire il calore del sole sulla sua pelle. Un sole non filtrato da nuvole di false apparenze. Sono un capello, un capello al vento… Solo sciolto, son contento.

giovedì 24 maggio 2012

"Ti penso ancora, qualche volta, ingegner X. Ma non a te penso, in realtà. Penso a quello che eri, che eravamo (mai a ciò che non siamo stati) Sono trascorsi anni luce, ma il filo che ci univa in qualche modo è ancora tra noi, trasparente e tenace; sei tu - che non mi volevi- a non lasciarlo cadere giù. E perché dovrebbe? Tiene vivo il ricordo di emozioni forti, mi ricorda che non serve a nulla reprimerle, mi spinge a vivere con gioia anche questo battito di cuore che nessuno sentirà. Non fa niente. E' già bello così, è già bello che lo senta io. E non più per te." (Il tassello mancante - AltaMarea)

Nessun commento:

Posta un commento