CapelloAlvento

Capello al vento, nuvole d'argento, di poco m'accontento!Sbandato al vento ondeggio di qua e di là in balìa dei miei pensieri asciutti e distratti che non vogliono raccogliersi e non voglio raccogliermi in una ciocca ordinata che odora di grasso, infiocchettata di rosa, falsamente pulita. Sono un capello al vento, un capello ribelle, che ama sentire il calore del sole sulla sua pelle. Un sole non filtrato da nuvole di false apparenze. Sono un capello, un capello al vento… Solo sciolto, son contento.

domenica 15 luglio 2012

Non può essere ulteriormente ferito, il mio cuore già infranto.

Nessuno potrà togliermi l’amore che non ho, il lavoro che non ho, la bellezza mai avuta.
Nulla da perdere, né più paure.

Solo qualche speranza, ancora, forse, aleggia nell’oblio…

3 commenti:

  1. su su, cara ragazza! niente è definitivo, niente è assoluto; e le speranze vanno tolte dall'oblio!

    RispondiElimina
  2. Beh insomma, sulla bellezza mai avuta hai barato. Se la foto che c'è qui sul blog è tua, eri una bambina davvero molto bella, si ^.^.
    Per il resto... la Vita prima o poi girerà dalla parte giusta, vedrai.
    Sai, siamo in molti a chiederglielo e prima o poi sta Vita ci ascolterà, accidenti.
    Un caro saluto.
    Nair

    RispondiElimina
  3. cara Dany,
    allora sogna, sogna, rincorri i tuoi sogni come non mai. E credici, oltre che credere senza condizioni alla tua piu bella immagine di te.
    Vedrai che la tua prossima realtà sarà plasmata da ciò che più desideri.
    un carissimo saluto da claudio

    RispondiElimina