CapelloAlvento

Capello al vento, nuvole d'argento, di poco m'accontento!Sbandato al vento ondeggio di qua e di là in balìa dei miei pensieri asciutti e distratti che non vogliono raccogliersi e non voglio raccogliermi in una ciocca ordinata che odora di grasso, infiocchettata di rosa, falsamente pulita. Sono un capello al vento, un capello ribelle, che ama sentire il calore del sole sulla sua pelle. Un sole non filtrato da nuvole di false apparenze. Sono un capello, un capello al vento… Solo sciolto, son contento.

lunedì 24 settembre 2012

Notte insonne. La mia mente pensa, la penna scrive. Il mio cuore perde colpi. Domani avrà smesso di battere. E’ triste, ma è meglio così. Ho tante altre cose da fare che correre dietro ad un treno che non si fermerà mai. Ho l’affanno al solo pensarci. Un’altra avrà ciò che desideravo con tutto il cuore e tutta l’anima. Che sia. Non posso continuare a stringere un pugno vuoto (e a farmi male con le mie stesse unghie).

Nessun commento:

Posta un commento