CapelloAlvento

Capello al vento, nuvole d'argento, di poco m'accontento!Sbandato al vento ondeggio di qua e di là in balìa dei miei pensieri asciutti e distratti che non vogliono raccogliersi e non voglio raccogliermi in una ciocca ordinata che odora di grasso, infiocchettata di rosa, falsamente pulita. Sono un capello al vento, un capello ribelle, che ama sentire il calore del sole sulla sua pelle. Un sole non filtrato da nuvole di false apparenze. Sono un capello, un capello al vento… Solo sciolto, son contento.

martedì 11 dicembre 2012

Sogni e foglie d'argilla

 
Prese forma, l'argilla, di panchina e vaso di fiori.
"Ti piace? Ora distruggila", disse la maestra,
"Dai all'argilla forma nuova".
... Come distruggere un sogno infranto,
per crearne di nuovi.
... Come quando cadono le foglie:
respirino, i rami,
e accolgano in prImavera
altri raggi di sole, altri germogli di vita.
(AltaMarea, 11/12/2012)

Nessun commento:

Posta un commento