CapelloAlvento

Capello al vento, nuvole d'argento, di poco m'accontento!Sbandato al vento ondeggio di qua e di là in balìa dei miei pensieri asciutti e distratti che non vogliono raccogliersi e non voglio raccogliermi in una ciocca ordinata che odora di grasso, infiocchettata di rosa, falsamente pulita. Sono un capello al vento, un capello ribelle, che ama sentire il calore del sole sulla sua pelle. Un sole non filtrato da nuvole di false apparenze. Sono un capello, un capello al vento… Solo sciolto, son contento.

domenica 12 maggio 2013

Auguri a tutte voi che siete chiamate MAMMA!!!


 
In particolare a quella che Mamma chiamo io!!!


 
(Emilia Patricelli)
 
 

Una poesia di Marilena Nocilla

 
SCINTILLE DI LUCE

Ho aperto i miei occhi e ho visto tanta luce.
Mi sono chiesta: “ perché il sole ora la produce?”
Mi sono detta che, forse, nella mia vita passata,
ero io a non vederla, ma lei c'è sempre stata.
Ho sentito una voce dentro me:
giovane donna, non ti buttare via:
rialzati e torna a vivere la poesia!
 
Questa vita è un gioco,
ma, a volte, brucia più del fuoco.
Questa vita passa in fretta,
giusto il tempo di una pedalata in bicicletta
e vedi i tuoi giorni, i tuoi mesi, i tuoi anni
trascorrere tra i sorrisi e gli inganni.
 
Ora che ho, finalmente, ritrovato me,
ho qualche risposta in più ai miei perché.
Ho scelto di riprendermi il sole,
ho scelto di metterci il cuore,
in questa vita che, anche se dovesse durare un'ora,
merita di essere vissuta ancora.
Anima mia:
vivi, ridi, sogna!
 
Ho visto scintille di luce
riaccendere i colori della mia vita
e lì mi son detta: allora non è finita!
Ho sentito una voce dentro me:
giovane donna, non ti buttare via:
rialzati e torna a risplendere di poesia!
 

Ho deciso, allora, di cogliere dal sole un raggio
e di armarmi di tanto coraggio,
di vincere le paure e di affrontare le prove future
con grinta e determinazione,
per dar voce a ogni mio sogno e a ogni mia passione.
 
(Marilena Nocilla - Copyright, 13 Maggio 2012)


venerdì 3 maggio 2013

Chiamiamomi con il mio nome :-)

ME: Daniela Troncacci
Per anni ho firmato i passaggi nella rete con nick che ancora mi porto dietro, perché ognuno rappresenta un aspetto di me:
 
CapelloAlVento è polemico e sbarazzino, osserva e racconta e non soppporta soprusi e ingiustizie
AltaMarea è un susseguirsi di ondate di immagini e sentimenti
Acquadisorgente, sincera e cristallina non ama tradimenti e falsità
Sissotta è una naufraga in cerca di una zattera su cui rilassarsi
Dada-Dadadandy è una internauta alle prime armi ma grazie ai netfriend ha imparato tante cose
Saltapicchia-Piripicchia cerca uno stelo d'erba su cui posarsi
Arcobalena si colora di gioia, ironia e fantasia
Nuvola viaggia nel cielo dei sogni e dei desideri...

Tutti questi personaggi sono ben integrati in una unica persona: Daniela Troncacci...
Incomincio ad assaporare il suono del mio nome ... E' un ulteriore segno di crescita, questo mettermi in gioco in prima persona, per intero, mostrando la faccia.
 
Ho quarantuno anni, forse è anche ora, adesso che non ho più paura di porte sbattute in faccia: so che fanno male ma posso sopravvivere! E poi... non si può piacere a tutti!!!
L'importante è imparare a piacere a se stessi, migliorando lì dove c'è qualche angolo da smussare o qualche rotondità da accentuare... E qualche sorriso in più da donare :-)
 

Nella pagina ME, un po' di biografia... segui il link!